Giglio Amico, grande festa all'insegna del viola per i 20 anni di sport e solidarietà

26.02.2016 22:52 di Luciana Magistrato Twitter:   articolo letto 1320 volte
Giglio Amico, grande festa all'insegna del viola per i 20 anni di sport e solidarietà

La passione per lo sport e per la Fiorentina e l'intenzione di aiutare chi ne ha bisogno coinvolgendo proprio campioni dello sport, e viola in particolare, e personaggi dello spettacolo sono il trait d'union dei fondatori dell'Associazione Giglio Amico ormai da 20 anni. Proprio in serata l'Associazione, con l'attuale presidente Alberto Panizza, uno fondatori e primo presidente Marco Viani e tutti gli altri soci, ormai un centinaio, hanno festeggiato venti anni di vita nella splendida cornice del Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, alla presenza degli assessori del welfare e politiche sociali Sara Funaro e dello sport Andrea Vannucci che hanno fatto gli onori di casa (presenti anche altri amministratori locali). A raccogliere l'applauso delle circa quattrocentompersone presenti,  innanzitutto i soci, che facendo volontariato organizzano manifestazioni sportive e non solo per raccogliere fondi che l'associazione devolve a chi si trova in comdizioni di bisogno individuati grazie anche ad un protocollo d’intesa con i servizi sociali del Comune. Ma l'anniversario non poteva non prevedere tanti sportivi, come i viola del primo e del secondo scudetto, e dello spettacolo come Gianfranco Monti, Paolo Beldì, Paolo Vallesi, Gaetano Gennai, Niki Giustini e Renato Salvadori tra gli altri. Tra i viola immancabili Giancarlo Antognoni, Alberto Di Chiara, Giancarlo De Sisti, Alberto Orzan, Claudio Merlo, Sergio Carpanesi, Ardico Magnini per citarne alcuni e campioni di altri sport come De Magistris, Tempestini, Zorzi, Vannucci e Bellagambi.

Giglio amico © foto di Corrierespione
Giglio amico © foto di Corrierespione
Giglio amico © foto di Corrierespione
Giglio amico © foto di Corrierespione
Giglio amico © foto di Corrierespione
Giglio amico © foto di Corrierespione
Giglio amico © foto di Corrierespione