Totti-Conti e Roma-Fiorentina finisce anche a Sanremo

 di Luciana Magistrato Twitter:   articolo letto 92 volte
Totti-Conti e Roma-Fiorentina finisce anche a Sanremo

Metti Carlo Conti e Francesco Totti sullo stesso palco, quello di Sanremo, e la battuta su Roma-Fiorentina, giocata la sera prima, è scontata.  "Sarebbe stato banale presentarmi qui facendo 4 con la mano, anche perché io ieri sera praticamente non ho giocato”, ha detto con eleganza in tutti i sensi il Pupone, per non infierire sul presentatore di fede viola che invece autoironizza: "Io invece ringrazio la Fiorentina, che ieri sera non ha giocato ed è rimasta a vedere Sanremo". Infierisce invece Maria De Filippi con un video dei 14 gol che Totti ha fatto alla Fiorentina "Si, ho fatto 14 gol contro di voi, purtroppo...per voi. Mi ispira il viola". Poi alla proposta di cantare l'inno di altre squadre pur di vincere lo scudetto risponde che "per fare vincere lo scudetto alla Roma canterei gli inni di tutte le squadre" ma poi di fronte a quello viola dribbla elegantemente "e chi mi garantisce che poi vinco lo scudetto davvero? E comunque non lo canto per rispetto perché lo rovinerei".   E sulla sua Roma dice ancora "Rimanere tanto tempo in questa squadra è stato un mio sogno che ho voluto realizzare e ci sono riuscito" poi interrogato sul futuro conclude "Tra vent’anni direi che non mi vedo più giocatore, occuperò un ruolo importante nella Roma o anche non nella Roma, ma farò sicuramente una cosa che mi piace". Qualunque cosa farà, si spera non il conduttore di Sanremo, visto che presentando due brani, e in particolare quello di Michele Bravi, è riuscito a sbagliare pronunce e nomi. A proposito, la sua canzone di Sanremo preferita? "Quella di Povia, Il Piccione" dice a botta sicura che poi sarebbe "Vorrei avere il becco", canzone vincitrice nel 2006, stravolgendo a quanto pare la scaletta. E l'apparizione di Francesco Totti non poteva finire che con un lancio di palloni autografati (nelle fito di Adriano Conte) con tanto di "incidente" in platea dove Francesco Russo, tentando un rilancio, prova a replicare Fiorentina-Juve centrando in pieno il presentatore di fede bianconera Massimo Gilletti. Ma, calcio a parte, la seconda serata di Sanremo verrà ricordata anche per il bacio in bocca di Robbie Williams a Maria De Filippi, per le doti canore dell'ospite Giorgia e per il maglioncino arancione del concorrente Gabbani meno elegante dello scimpanzé che lo accompagna sul palco che ha però portato un tocco di freschezza e originalità.

Totti a Sanremo con Conti © foto di Adriano Conte
Totti a Sanremo con Conti © foto di Conte
Totti a Sanremo con Conti © foto di Adriano Conte