Avramov sponsorizza il concittadino Milinkovic: "Campione del mondo, abile con la palla e ottimo caratterialmente"

21.07.2015 13:56 di Luciana Magistrato Twitter:   articolo letto 916 volte
Avramov sponsorizza il concittadino Milinkovic: "Campione del mondo, abile con la palla e ottimo caratterialmente"

Milinkovic-Savic con la palla ci sa fare ed è un bravissimo ragazzo. Parola del suo concittadino Vlada Avramov, l'ex portiere serbo della Fiorentina, attualmente svincolato che ne parla in esclusiva con Corrierespione e Tmw. "È della mia stessa città -spiega - l'ho visto giocare ora ai mondiali e li ha vinti, cosa dire di più? I miei concittadini mi hanno detto che caratterialmente è anche un bravissimo ragazzo, a posto. Inoltre sa giocare al calcio, ha dei buoni spunti come Ljajic e Jovetic". E da portiere, togliamoci subito il dubbio, chi è meglio tra Sepe e Tatarusanu? "Sarà dura decidere chi sarà il numero uno. Tata ha fatto bene quando è stato chiamato in causa ma anche Sepe ha disputato un bel campionato con l'Empoli. Deciderà l'allenatore". Vlada Avramov è a Coverciano ad allenarsi con i giocatori senza contratto in attesa di una chiamata, preferibilmente dall'Italia dove vuole rimanere a vivere, dopo la quasi beffa di Bergamo: "Avevo firmato con l'Atalanta un contratto della durata di uno più uno con la promessa che in caso di salvezza avrebbero depositato il contratto ma non è stato così. Sono deluso ma non arrabbiato perché ho vissuto già queste cose da 14 anni in Italia e devo guardare avanti. Sinceramente non ho avuto richieste se non un paio fuori Italia ma la mia speranza è di rimanere qua. Sto bene e mi sto allenando con questi ragazzi, vediamo. Il mio miglior campionato? Due anni fa a Cagliari". Il Voivodina è stata la prima squadra di Avramov ed ora sarà l'avversaria della Samp ai preliminari di Europa League: "Ho visto una partita del preliminare in cui il Voivodina ha vinto 3-0; ho visto una squadra giovane e tecnica,  con ragazzi bravissimi e un attaccante che ha fatto tanti gol in carriera. La Samp è sicure ante più forte. E non avrà problemi se non in casa del Voivodina, ma io tifo ovviamente tifo per la mia ex squadra". Tornando indietro con la memoria, Avramov torna a Firenze dopo l'esperienza in viola: "Firenze? Sono arrivato quando arrivavamo sempre in Champions League ed ho fatto anche una partita con il Debrecen. Era un bel gruppo, stavo bene anche se non giocavo ma in quegli anni Frey era insuperabile, era uno dei migliori portieri in circolazione in quel periodo. Io sono rimasto amico di Jovetic, Gulan, Ljajic, degli slavi insomma come li chiamate voi (sorride, ndr) e qui ho ritrovato anche Vieri con cui ho giocato in quel periodo, è stata un'esperienza fantastica".
Come giudica Avramov la Fiorentina attuale? "Sempre tra le quattro più forti in Italia anche se ora devono comprare ancora qualche giocatore, questo lo sanno anche loro ma faranno un buonissimo campionato".