Salifu: "Contento del Perugia e della mia prova. Voglio fare bene qui poi mi piacerebbe tornare alla Fiorentina"

06.09.2015 23:50 di Luciana Magistrato Twitter:   articolo letto 972 volte
Salifu: "Contento del Perugia e della mia prova. Voglio fare bene qui poi mi piacerebbe tornare alla Fiorentina"

Il Perugia parte con il piede giusto vincendo per 2-0 sul Como grazie anche un ottimo lavoro fatto dai due mediani, Salifu e Rizzo, di cui si è detto molto soddisfatto anche il tecnico degli umbri, Pierpaolo Bisoli, a fine gara. E uno dei più in forma è stato proprio il ghanese in prestito dalla Fiorentina, che, ai microfoni del Corrierespione, si è detto soddisfatto della sua prova e di quella della squadra: "È stata una buona partita e sono contento di essere stato uno dei migliori in campo, speriamo di continuare così. Spero di fare bene qua perché sono qui proprio per questo. Oggi era fondamentale iniziare con una vittoria perché giocavamo in casa davanti ad un grande pubblico". Salifu sta giocando nel centrocampo a due, titolare con Rizzo, modulo amato anche dal tecnico viola Sousa; il ghanese prova a mandare un messaggio in chiave futura al portoghese pur nel rispetto dell'attuale squadra: "Sono qua per concentrarmi e fare bene nel Perugia poi a fine anno vedremo, spero di tornare nella Fiorentina anche se non è sicuro, certo è che se andrò alla Fiorentina sarò contento". E che la società viola voglia tenere d'occhio i suoi giocatori in prestito, il ghanese compreso che rientra anche tra i giocatori cresciuti in Italia necessari nelle liste della A, lo dimostra sia il diritto di recompra in caso di riscatto degli umbri, sia la presenza di Guerini allo stadio Curi in veste di osservatore proprio per lui; avrà fatto una buona recensione della sua prova? "Penso di si -sorride Salifu - Prima di venire al Perugia ho firmato per un anno e i dirigenti viola mi hanno detto di fare bene qua e che poi avremmo deciso il mio futuro" dice per niente sorpreso.
Ma ora per Salifu, beninteso, c'è solo il Perugia "Sto bene qua, sono contento della scelta, devo continuare a giocare e a lottare, questo è il mio lavoro, devo impegnarmi e fare quello che c'è da fare. Cosa mi chiede in particolare Bisoli? Mi chiede di correre in campo e lavorare per la squadra ed è quello che cerco di fare". Ed almeno in queste prime partite Salifu c'è proprio riuscito.