Il ct Conte ai tecnici dei settori giovanili: "Insegniamo cultura del lavoro, sacrificio e sudore"

28.01.2015 19:54 di Luciana Magistrato Twitter:   articolo letto 764 volte
Il ct Conte ai tecnici dei settori giovanili: "Insegniamo cultura del lavoro, sacrificio e sudore"

Cultura del lavoro, sacrificio e sudore. Solo ripartendo da questi concetti fin dal settore giovanile il calcio italiano può rialzare la testa. È questo il riassunto di un confronto tra il ct Antonio Conte e i tecnici di Primavera ed Allievi delle squadre di A e B e i responsabili dei relativi settori giovanili. "Dobbiamo recuperare i concetti di sacrificio e sudore che sono stati la base della storia del nostro paese. Prendete pure da altri modelli ma ricordate che il calcio italiano deve sempre mantenere una propria cultura calcistica" ha detto alla fine di una lunga giornata tra teoria e pratica al centro tecnico di Coverciano, dove nel pomeriggio insieme al suo staff ha anche fatto una dimostrazione di allenamento ai ragazzi sfruttando la presenza dell'Under 15 e spiegando, con tanto di microfono, ai tecnici alcune fondamenta "poi ognuno ha i suoi schemi e le sue idee è ovvio" ma i principi di crescita dei ragazzi sono gli stessi. E il ct la cultura del sudore l'ha subito messa in pratica martellando e spremendo gli azzurrini che di sicuro incorniceranno questa giornata. Tra i presenti tanti ex giocatori noti che allenano Primavere importanti come Crespo, Oddo, Chiesa, Simone Inzaghi (con il responsabile Alberto Bollini, ex viola) e Barone. Per la Fiorentina c'era Federico Guidi.

Conte con gli allenatori dei settori giovanili © foto di Corrierespione
Conte con gli allenatori dei settori giovanili © foto di Corrierespione
Conte con gli allenatori dei settori giovanili © foto di Corrierespione
Chiesa © foto di Corrierespione